Acciai inossidabili e corrosione

img22Acciai inossidabili e corrosione

Acciai inossidabili e corrosione. A seconda del trattamento termico eseguito, gli acciai inossidabili mostrano una maggiore o minore resistenza ai fattori corrosivi atmosferici. Dal punto di vista corrosivo, il trattamento termico di questi acciai dovrebbe impedire la formazione di microcelle ottenendo allo stesso tempo adeguate proprietà meccaniche del materiale.. Ad esempio, i risultati del test per l'acciaio contenente 14,5% Cr i 0,37% C all'acqua di mare, il cui ingrediente principale è il cloruro di sodio, presenti nell'atmosfera sia durante il trasporto marittimo che durante lo stoccaggio negli impianti di produzione (inquinamento dell'atmosfera industriale dei reparti adiacenti ai reparti di trattamento termico che utilizzano bagni di sale per il trattamento termico). Questi studi hanno dimostrato, che con un contenuto di cromo specifico nell'acciaio e un trattamento termico adeguato, la resistenza alla corrosione aumenta con una diminuzione del contenuto di carbonio nell'acciaio. Con un contenuto di carbonio costante e un trattamento termico corretto, si ottiene un aumento della resistenza alla corrosione con un aumento del contenuto di cromo. Le sollecitazioni nel materiale o il suo trattamento a freddo riducono la resistenza alla corrosione e favoriscono la formazione di corrosione per vaiolatura. Questo caso è stato discusso e illustrato discutendo il problema della presenza di cellule locali e spiegato dal punto di vista della teoria elettrochimica. Se il materiale è stato lavorato a freddo, si consiglia di sottoporlo ad un processo di ricottura stabilizzante per eliminare le tensioni interne, che si verificano ad es.. in punti filettati con rulli, moletowaniu, rivettatura ecc.. Il trattamento di ricottura stabilizzante riduce la sensibilizzazione di questi luoghi alla corrosione atmosferica.