Edgar Degas e la sua arte

Edgar Degas e la sua arte.

Edgar Degas è menzionato nella storia dell'arte come uno dei rappresentanti della pittura impressionista, inoltre, gli viene accordato un posto molto alto e importante nel reparto corrispondenza dei pittori, utilizzando questa tecnica. Lui stesso non si identificava troppo con l'impressionismo stesso, si vedeva piuttosto come un artista, chi cerca di riprodurre sulla tela la verità del momento si è fermato lì, si considerava un realista artistico. Sebbene sia stato educato nel campo delle belle arti con l'intenzione di diventare un autore di dipinti storici, le opere che ha lasciato lo testimoniano, che era stato sedotto dalla magia della vita quotidiana, registrando scene tratte dalla vita degli europei nella seconda metà del XIX secolo per i posteri. Era anche affascinato dalle novità tecniche della fotografia in quel momento.

Curriculum vitae di Parigi

La maggior parte della vita dell'artista è stata associata alla sua nativa Parigi. Proveniente da una famiglia della classe media e rimasto orfano in giovane età dalla morte di sua madre, Degas si iscrive alla Scuola di Belle Arti, sotto la direzione di Louis Lamothe. Già all'età di diciotto anni era un artista autosufficiente, guadagnare soldi come copista nello stesso Louvre. Anche se il desiderio di suo padre lo era, per mio figlio per ottenere una solida educazione giuridica, il futuro artista non è mai stato coinvolto nei suoi studi. Il suo amore per la pittura fiorì ancora di più durante il soggiorno con la sua famiglia in Italia: mentre a Napoli realizza i primi schizzi delle sue opere originali più serie, e inoltre, ha realizzato copie di successo di opere famose, di Michelangelo, tra gli altri. A causa dei disordini in Francia, trascorre gli anni successivi a New Orleans, anche nei parenti. Questo spazio americano si è rivelato un'ispirazione per il giovane artista: ha creato la sua unica opera qui, che ha venduto personalmente a un museo parigino durante la sua vita. W 1873 anno il pittore tornò a Parigi, dove la notizia della morte di suo padre e l'indebitamento di suo fratello lo hanno trovato - l'artista è stato costretto a vendere tutti i suoi averi di famiglia, e ha dovuto lottare per il suo sostentamento, lavorando nel tuo incerto, professione artistica. Degas è sopravvissuto 80 anni, e la sua vita era completamente dedicata all'arte.

Pasqua, olio e cera

Degas non si è attenuto a un tipo di tecnica creativa. Sebbene abbia creato la maggior parte dei suoi dipinti, usando colori ad olio su tela, la sua opera più riconoscibile è il dipinto intitolato The Blue Dancers, dipinto con pastelli. Questo è il fascino dei fugaci momenti di danza, le aggraziate figure di ballerine sembravano ispirare al meglio la sensibilità artistica del pittore, poiché era a questo argomento che dedicava la maggior parte del suo lavoro. Allo stesso tempo, ha mostrato l'inafferrabilità dei momenti colorati, il che probabilmente gli ha permesso di essere classificato come impressionista. Vale comunque la pena notare, che non tutte le esibizioni dei ballerini si sono concentrate sul mostrarli durante le esibizioni, e l'artista non ha cercato di abbellirlo, quello che ha visto: a volte Degas appare come un documentatore molto completo di questo, cosa sta succedendo dietro le quinte, durante le pause e le prove. Forse è per questo che si considerava più un seguace del realismo nell'arte. Alla fine della vita, come per costrizione, si rivolse a un modo diverso di espressione creativa: perché la sua vista stava diventando sempre più debole, il pittore non poteva comporre visioni così dettagliate ed espressive, come prima. Fu allora che si interessò alla tecnica della fusione di sculture di cera scura. Ha presentato alcune delle opere al pubblico durante la sua vita, tuttavia, la maggior parte dei tentativi scultorei dell'artista furono scoperti solo dai suoi eredi. La scultura più famosa di Degas è una figura descritta come una ballerina di quattordici anni.